Video Marketing
Benvenuto
Login

Così il welfare aziendale può aumentare la produttività

Grazie! Condividilo con i tuoi amici!

URL

Non hai gradito questo video. Grazie per il feedback!

Ci dispiace, solo gli utenti registrati possono creare le playlists.
URL


Aggiunto da clservice in AUMENTARE VISTE
135 Visioni

Descrizione

Roma (askanews) - "Il welfare aziendale favorisce la produttività perchè la legge consente una tassazione agevolata di alcune somme corrisposte in denaro o addirittura in benefit, reativamente ai premi di produttività legati a incrementi di redditività, qualità e innovazione. E' quindi è un grande stimolo per le ziende a migliorare l'efficienza", dice Claudia Giambanco partner di EY multinazionale della consulenza con cinquemila consulenti nel nostro Paese, responsabile del People Advisories Services per Italia, Spagna e Portogallo.
"Dalla nostra esperienza e dal nostro Osservatorio che segue l'attività di moltissime aziende, emerge chiaramente come sia fondamentale per i Piani di welfare considerare tutte le aree che sono molto interconnesse tra loro. Per esempio è molto importante la comunicazione che può fare la differenza per il sucesso del piano perché è necessario far comprendere bene ai lavoratori il valore dei benefici di welfare. Diverse indagini indicano che se i Piani di welfare sono fatti bene, possono aumentare molto l'engagement e l'efficienza dell'impresa. Per questo è necessario che i Piani di welfare siano realizzati contemperando le varie esigenze con una molteplicità di tecnicismi da mettere in campo insieme: occorrono specializzazioni fiscali, previdenziali, sanitarie, di diritto del lavoro, che debbono orientare e accompagnare le aziende".
I maggiori ostacoli da superare? "Gli ostacoli - risponde Giambanco - nascono quando è necessario per le imprese stanziare risorse aggiuntive rispetto ai premi di produttività agevolati attualmente dalla legge fino a duemila o 2500 euro l'anno. Per questo sarebbe molto utile che la Legge di Stabilità aumentasse le soglie dei premi di produttività e dei redditi di riferimento ammessi alle agevolazioni, oggi fino a 50 mila l'anno".
EY si occupa anche di smart working, che pure può migliorare la produttività: "EY è presente in 150 Paesi e in alcuni le tecniche di smart working sono molto sviluppate, ma anche da noi cominciano ad esserci esempi interessanti e stiamo lavorando con molte aziende su questo tema che può aumentare molto la produttività. Noi abbiamo per esempio realizzato a Milano un edificio intelligente che segue i dettami dello smart working che consente di lavorare meglio, a stretto contatto con i colleghi, in spazi adeguati che riescono a migliorare molto l'efficienza e l'ottimizzazione dei costi".

Tags: MULTIMEDIA, news

Posta un commento

Commenti

Commenta per primo questo video.
RSS